Pubblicato da: gigiababette | 23 giugno 2014

Un piatto di lacrime

Basta davvero poco: sistemi vecchie cose e ne saltano fuori vecchissime… Risultati di traslochi infiniti che hanno caratterizzato la mia vita

Un biglietto ingiallito, su di una scatola di acari danzanti, con un servizio da the orrendo… La scrittura di mum.

Il “corriere” all’interno, per proteggere la ceramica, data il giuno del 96… Quasi 10 anni fa…

Come ero? Felice. Ero felice.
Stavamo traslocando in una casa nuova col giardino, tutti insieme e faceva caldo. Ero innamorata e bellissima.

Il mese dopo sarei partita per un paese straniero, quasi una luna di miele, e mi sentivo il mondo nelle mani

Poco importa se quel finto amore sarebbe finito un paio di anni più in la; poco importa se tragedie mi avrebbero fatto sorridere con occhi tristi.

Io non lo sapevo. Ero padrona del mondo.

Ero.

20140623-223926-81566148.jpg

20140623-224045-81645930.jpg

Annunci

Responses

  1. bhè,magari sei innamorata e bellissima dieci anni dopo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: